Excite

Video hard della Mussolini, spunta pista del ricatto

Il MussoliniGate si arricchisce di nuovi particolari: un video "che ritrae un parlamentare europeo e una deputa­ta mentre fanno sesso" è stato offerto agli inizi di settembre 2009 alla Presidenza del Consiglio.

Le dichiarazioni di Alessandra Mussolini dopo lo scandalo

Guarda le foto hot di Alessandra Mussolini

Il video venne offerto da un utente anonimo con una lettera in cui chiedeva ben 1 milione di euro; adesso si ipotizza che quel video ritraeva Alessandra Mussolin e Roberto Fio­re e si parla di tentata estorsione.

Foto: la Mussolini e Fiore insieme al bar (2007)

Per questo motivo, una volta rintracciato l'uomo, adesso si procede con la ricerca dei suoi eventuali complici e si indaga per tentata estorsione.

L'uomo, iscritto a Forza Nuova, ha dichiarato di aver inviato la lettera "perché non c’ho un soldo e speravo che Silvio Berlusconi fosse interessa­to e mi pagasse" ma "quel video non ce l’ho, non sono stato io a girarlo. Ho soltanto fatto da intermediario".

Intanto, mentre la Procura scava nella vita dell'uomo e perquisisce il suo computer alla ricerca di altre prove, Indymedia smentisce di aver lanciato un comunicato lo scorso 20 novembre per raccontare l'accaduto.

"È molto fa­cile sfruttare l’open publishing per pubblicare sciocchezze a cui dare parvenza di verità. Tanto più che per proteggere la privacy non con­serviamo i log di chi accede al sito. Chi vive questo media sa bene come funziona e non si lascia ingannare da un post senza firma, senza fonte e senza alcun riscontro, che chiun­que può avere pubblicato con i più disparati intenti: satira, disinforma­zione, ecc. O forse più semplicemen­te qualcuno era in cerca di uno sco­op da costruire?", scrive Indymedia che poi provoca Il Giornale di Feltri al quale chiede: "avete aspettato una settimana per lanciare il caso? Speravate che qual­che quotidiano un po’ più credibile di voi se ne accorgesse prima, dan­dogli una patente di autenticità e spianandovi la strada?".

Sorge il dubbio che la questione sia più complicata di quel che sembra e che tra ricattati e ricattatori lo scarto sia davvero poco...

foto ©Indymedia

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017