Excite

Sinatra, il picciotto

Frank Sinatra ha avuto legami con la mafia.
A fare la clamorosa rivelazione è stato Jerry Lewis, il celebre comico americano, amico e confidente di "The Voice" .
In realtà il cantante fu più volte attaccato durante la sua carriera per le sue amicizie illecite. Solo che il tutto si fermava alle chiacchere in quanto non c'era stata mai alcuna prova di questi legami.

Stavolta, invece, Jerry Lewis ha deciso di vuotare il sacco, rivelando in un'intervista che Sinatra era il corriere per la mafia.
"Una volta, per poco, non venne arrestato", ha detto il comico.
L'aneddoto risale al 1946, poco dopo il ritorno in Italia del boss Lucky Luciano.
Frank portò a New York un borsa piena di dollari sporchi, appartenenti ad un clan mafioso.
"Arrivato all'aeroporto, Frank stava passando la dogana", ha riferito Lewis, "quando fu fermato da funzionari che volevano aprirgli il bagaglio. Dentro una valigia c'erano banconote pari a tre milioni e mezzo di dollari degli anni Cinquanta".
La perquisizione, per fortuna di Sinatra, non ebbe mai luogo in quanto, proprio mentre gli agenti stavano aprendo il bagaglio, una folla di fan cercò disperatamente di avvicinare il cantante per un autografo. Vista la situazione pericolosa, gli agenti mandarono subito via Sinatra. "Se fossero andati avanti", ha detto Jerry Lewis, "di Sinatra non si sarebbe sentito parlare per un bel pezzo".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017