Excite

Silvio Muccino a Le Invasioni Barbariche replica al fratello: "Da lui accuse infamanti e violente"

  • Youtube

Silvio Muccino è stato ospite ieri sera de Le Invasioni Barbariche. Qualche giorno prima dell'uscita nelle sale de "Le Leggi del Desiderio", il suo nuovo film, il regista e attore ha parlato dei suoi tormentati rapporti con il fratello Gabriele, con il quale non si sente da sette anni.

Una intervista a cuore aperto quella con Daria Bignardi, in cui sono stati affrontati argomenti che Silvio tocca raramente. Ad iniziare dalla lite che ha generato l'allontanamento dalla famiglia.

Silvio Muccino: "I rapporti con Gabriele? Si sente una sola campana"

Silvio Muccino ha dichiarato che la sua è una famiglia normalissima, ma che in seguito ad una discussione, i cui motivi non ha voluto rivelare, ha deciso di andare via. Lo scontro con il fratello si è avuto anche per la scelta di Gabriele di mettere tutto in piazza, davanti alle telecamere

Vittorio Sgarbi a Le Invasioni Barbariche: "Berlusconi filantropo"

"Ho deciso di andare via da casa per costruirmi una mia identità. I motivi che mi hanno spinto a fare una scelta del genere sono gravi e resto basito davanti alle dichiarazioni pubbliche di Gabriele, che ogni volta mi violentano. Gabriele, per motivi che mi sfuggono, ha reso questo mio, suo, nostro dolore uno spettacolo pubblico, dichiarazioni che mi violentano. Oggi sto vivendo un momento particolarmente felice, ma quando vado in giro a promuovere il nuovo film mi trovo davanti alla stessa domanda 'come va con tuo fratello?'".

Secondo Muccinojr, la sua famiglia ha avuto una reazione sbagliatissima davanti alla decisione di allontanarsi. Gabriele in questi anni è arrivato a dargli del pazzo e del depresso: "Ma io non sono né pazzo, né depresso, come ha dichiarato in pubblico Gabriele", le parole di Silvio "La mia famiglia si è sempre creduta quella del mulino bianco, ma quando c'è un suo membro, e questo sono io, che indica che il re è nudo, allora a quel punto i casi sono due: o si accetta l'affermazione oppure lo si accusa di qualcosa, nel mio caso è valsa la seconda scelta".

Silvio Muccino ha parlato anche delle accuse di plagio rivolte alla sua sceneggiatrice, Carla Vangelista, che ha reputato vittima di accuse "infamanti da parte di mio fratello. Secondo lui io sarei stato plagiato da Carla Vangelista". L'attore e regista romano considera quella di plagio una accusa comoda, perché non vede nessun colpevole. "Ma è una accusa violenta, alla quale Carla, che è una Signora, non ha mai risposto".

Secondo Silvio, Carla Vangelista è stata solo sfortunata. "Ha incrociato me, proprio quando io ho iniziato a prendere contatto con certe cose. E queste cose sono i motivi, di cui non voglio parlare, che mi hanno spinto ad allontanarmi dalla mia famiglia".

Il regista di 'Parlami d'amore' ha confermato che con Gabriele tutto tace da sette anni, "ma io non sono irraggiungibile, il mio numero ce l'hanno cani e porci, anche sua moglie. Lui è un uomo dall'Ego enorme. In tutto questo tempo ha spettacolarizzato questa vicenda, laddove io ho preferito il silenzio".

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017