Excite

Selvaggia Lucarelli: "Santiago? Ci sono bambini più belli", la nonna s'infuria

  • Facebook Official - Mediaset

Selvaggia Lucarelli non si è lasciata intenerire nemmeno dal clima vacanziero. Agguerrita come sempre, ha sferrato il suo attacco al clan De Martino-Rodriguez, che sta trascorrendo gli ultimi giorni di ferie in quel di Formentera prima del tanto atteso matrimonio il 20 settembre. Nel mirino della giornalista, per questioni estetiche, è finito addirittura il piccolo Santiago. "Se po' di' che se so visti bambini più belli e che con una madre così a Santiago je poteva anda' meglio o per punizione non riuscirò più a prendere sonno perché le gemelline di Shining mi fisseranno ai piedi del letto fino al 2018? No perché noi gli vogliamo bene uguale a Santiago eh".

Belen e Santiago a Formentera, foto

Belen Rodriguez in bikini, foto

Un commento pungente. Forse un troppo. Rivolto al piccolo di Belen e Stefano. A difendere la creatura da queste malignità gratuite è scesa in campo la nonna paterna, Maria Rosaria Scassillo: "Per mia abitudine non commento mai nulla, lo faccio per evitare di scatenare polemiche. Ma stavolta no, non mi va giù! Fin quando si toccano Stefano e Belen, diciamo che, come dicono i soliti stupidi, fa parte del gioco, del rovescio della medaglia dell'essere famosi. Ma quando si parla di un bambino, le bocche dovrebbero tacere. Non perché Santiago oggettivamente è un bambino bellissimo, ma perché dare dei giudizi su un'anima innocente è cattiveria, perfidia. Ricordiamo ogni tanto alla signora Lucarelli che se non ci fossero persone come Stefano e Belen lei non avrebbe motivo di esistere e dovrebbe a quel punto imparare un vero mestiere per poter continuare a vivere. Perché a dire il vero non solo loro ma anche tante altre persone non sanno 'sta Lucarelli che mestiere fa!".

Naturalmente Selvaggia non ha incassato il colpo. E, anzi, ha rilanciato ancora una volta. "La madre di Stefano De Martino in difesa del nipote. Non mi pare che 'ho visto bambini più belli' fosse un'offesa mortale, ma il clan Rodriguez è fatto così. Girano in gruppo, si muovono in gruppo, fanno muro. Parli di uno di loro e scende in campo la famiglia a difendere, offendere, dire cose a caso. Mi limito a dire alla signora che non sono io che senza Belen non esisterei. Io scrivo di mille altre cose. E' Belen che senza chi ne scrive e ne parla non esisterebbe, signora. E siccome Belen lo sa e (legittimamente) vive di questo, posta le sue foto con Santiago un giorno sì e l'altro pure (...). Leggesse un giornale, di tanto in tanto, magari non userebbe il punto e virgola come se piovesse in Amazzonia. E saprebbe cosa sia un accento o un congiuntivo. (l'occhietto di Santiago che lacrima è la congiuntivite, non faccia confusione signo'). P.s. Postate le foto dei tramonti a Formentera anziché dei bambini se non volete che se ne parli e finisce lì. Del mio dicono che pare una femmina coi capelli lunghi e a me non frega una cippa".

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017