Excite

Selvaggia Lucarelli in tribunale per aver dato della trans a una concorrente di Miss Italia 2010

  • Miss Italia Twitter

di Silvia Tozzi

Miss Lazio 2010, Alessia Mancini, piangeva tanto ma era più agguerrita di quanto pareva, tant'è che ha querelato per diffamazione Selvaggia Lucarelli, che è stata a rinviata a giudizio. La vicenda risale al settembre 2010, quando la Lucarelli sul suo blog La Stanza di Selvaggia, prova a indovinare chi è la trans che sta partecipando a Miss Italia (la notizia di una trans in gara ovviamente non era stata data da lei). Per lei, la trans è Alessia Mancini, Miss Lazio. "Una tizia la cui altezza desta già qualche sospetto: è alta 1,84. La ragazza è operata, ha cambiato il suo nome all'anagrafe ed è stata eletta Miss Lazio il 23 agosto".

#momentopronostico con Selvaggia Lucarelli su Twitter

Il caso ebbe un'eco enorme, perché se ne parlò a Miss Italia, in diretta tv, con la Mancini a piangere in diretta e la giuria e Milly Carlucci a consolarla. L'avvocato di Alessia è Maurizio Carpino. La seconda udienza del processo che vede imputata l’ex moglie di Laerte Pappalardo (a proposito, anche qui ci sono dei problemini legali), è stata fissata per il 27 maggio del 2014, quando sarà sentita la stessa Mancini, nel frattempo sparita dal mondo dello spettacolo, nonostante allora godette di grande visibilità.

Le foto di Selvaggia Lucarelli

Per questioni di trans, Selvaggia sta litigando anche con la giornalista Laura Rio di Libero, colpevole di aver scritto un articolo dal titolo: “La Rai si rinnova: fuori le Miss, dentro il trans”, in cui fa notare che Miss Italia è passata a La7 e Ballando con le Stelle presenta nel cast la trans Lea T. Lucarelli critica, dà alla Rio della becera, la Rio ci borbotta su ancora al momento attuale.

Morgan e Selvaggia Lucarelli

"Ci sono persone cattive e invidiose che vanno a caccia di gossip e diffondono cose totalmente inventate. Non sono un trans, non ho niente contro di loro, ma non sono una di loro. Queste voci mi hanno amareggiata ma è stato un momento", aveva dichiarato la Miss. Al che la Lucarelli: "Io più che amareggiata mi sarei stupita e alla fine pure divertita da tanto surreale clamore. Se vogliamo ragionare in termini di marketing, Alessia Mancini dopo tutto 'sto clamore stasera avrà tutti gli occhi puntati addosso e anziché magari uscire alla prima selezione, avrà il suo momento di gloria. La gente da casa la voterà pure per consolarla delle maldicenze subite". Ma la Mancini, che concorreva nella categoria Miss Eleganza, era stata eliminata. Probabilmente lì è scattata l'idea della querela: l'attenzione mediatica per lei non c'è stata, o il pubblico ha creduto che fosse davvero una trans. Fattostà che l'ha buttata fuori, nonostante i buoni punteggi assegnati dalla giuria.

Miss Italia Trans 2010 è Marika D'Amico

"Io ho le spalle grosse e gestisco da sola questa situazione - spiegò giorni dopo la Mancini - Però se lo avessero detto a un'altra, lei sarebbe potuta cadere in depressione. È una cattiveria che psicologicamente ti può devastare. Non lo tollero". La Lucarelli rimosse il post e disse: "Se genitori” (di Alessia Mancini) “riterranno di querelarmi, amen". E via le querele. Il commento della Lucarelli al rinvio a giudizio: “Non mi portate le arance che me fanno acidità”.

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017