Excite

Patrizia: "Lapo? Non mi ha mai ringraziata"

"Mi hanno estromesso da tutto, non so più come andare avanti".
Patrizia (all'anagrafe Donato Broco) è una celebrità. O meglio, ha vissuto gli onori della ribalta quando salvò un Lapo Elkann ormai in collasso chiamando il 118 dalla sua abitazione.
E poi le sirene, le interviste, le malelingue, i dubbi, lo scandalo.
Passano i mesi e sul trans Patrizia cala il buio.

Niente più microfoni, nessuna comparsa televisiva, zero clienti. La necessità di girare film porno per continuare a pagare le bollette. Patrizia, il transessuale che era con Lapo quella famosa sera, è stata volutamente oscurata.

Mentre Lapo era in Arizona per rimettersi in sesto, lontano dalla sua ex Martina Stella che lo aveva scaricato, Patrizia ha dovuto necessariamente cambiare vita ma dentro di sé cova ancora parecchio rancore: "Lapo (che ha inaugurato la sua nuova marca di abbigliamento, ndr) non si è fatto più sentire nonostante io gli abbia salvato la vita", ha rivelato a Libero.it.
Vi proponiamo alcuni stralci di questa intervista.

Com'è cambiata la sua vita da quella famosa serata con Lapo?
Ho conosciuto gente molto gentile nel mondo hard.
Il benedetto aiuto che Lapo avrebbe dovuto darmi, anche un ringraziamento, non c'è mai stato e questo implica che i valori della vita non valgono più nulla ora, perché io gli ho salvato la vita a Lapo, l'ho aiutato, non è che io ho chiesto nulla o volevo nulla, almeno un ringraziamento. Invece mi ha bloccato tutto.

In che senso le ha bloccato tutto?
Se può mi mette proprio i bastoni tra le ruote, cosa che non credo di meritarmi in quanto io mi sono sempre comportata con estrema educazione nei suoi confronti e non può dire che non è uscito da casa mia, perché era a casa mia quando io ho chiamato il 118 e non può dire di non conoscermi assolutamente.

Ma a lui piacciono le donne
Credo che gli piacciano, gli piace però anche il mondo dei trans femminili come me.

Voi vi conoscevate da tempo?
Un paio di mesi.

Non si è mai fatto vivo dopo il fattaccio?
Mai.

Ha più clienti ora che è diventata celebre?
Zero, quasi nessuno. Il mio giro è andato completamente perso perché la gente aveva timore a venire a casa mia perché al portone c'erano sempre cronisti, telecamere, fotografi e giustamente avevano paura di essere ripresi.

Il film hard sulla serata con Lapo alla fine è uscito.
Non è che sia uscito alcun riferimento a lui, se l'attore ha una vaga somiglianza non è colpa sua. Il regista e il produttore non hanno voluto perché erano già arrivate dettagliate minacce di non fare riferimento al rampollo.

Ma a parte Lapo, proprio nessuno della famiglia si è fatto vivo?
Niente di niente di niente. Tranne una lettera anonima scritta molto bene, ma quando si va nell'anonimato non si può mai dire di chi sia veramente l'autore.

Nel periodo in cui vi siete frequentati lui è stato generoso con lei?
Un gentleman, un vero gentleman.

Lapo era arrivato in ospedale vestito da donna, è vero?
Bugia. Era completamente nudo quando lo hanno caricato sull'ambulanza.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017