Excite

Noemi Letizia, i 7mila euro del premio 'talento'? Stanziati dalla provincia

Si torna a parlare di Noemi Letizia. Questa volta sotto i riflettori i 7mila euro consegnati alla ragazza per il premio 'Per il talento che verrà' del Valva International Film Festival. Lo scandalo? Il fatto che si trattava di soldi pubblici, appartenenti al bilancio dell'amministrazione provinciale di Salerno, presieduta da Edmondo Cirielli (Pdl). La notizia è stata svelata dal Fatto Quotidiano.

A quanto pare, è stato Michele Cuozzo, sindaco di Valva in provincia di Salerno, a voler introdurre, all'interno del Premio Villa D'Ayala, il Valva International Short Film Festival. Proprio nell'ambito di questa rassegna nell'agosto dello scorso anno è stata premiata Noemi, divenuta famosa per lo 'speciale' rapporto che la legava al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il quale aveva partecipato alla festa per i suoi 18 anni. La ragazza ha ricevuto il riconoscimento per il corto 'Scaccomatto'.

Con questa mossa il comune salernitano ha probabilmente voluto conquistare un po' di visibilità, peccato però che quei 7mila euro consegnati alla giovane facevano parte dei 25mila euro totali predisposti dalla provincia per il Premio Villa d'Ayala. A far emergere tutti i dati sui costi un dossier dell'opposizione in consiglio provinciale.

Al Fatto Quotidiano il segretario provinciale del Pd Michele Figliulo ha detto: 'La rassegna fu un mezzo fiasco, non si tenne nella bellissima Villa D'Ayala e i patrocini del Senato, del Ministero e del Quirinale vennero meno. Restò solo quello della Provincia, il cui presidente Cirielli ha scritto che la sua azione era a servizio del territorio e a scapito dell'effimero. Ma quella premiazione fu un trionfo del trash e dell'effimero'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018