Excite

Nicole Minetti logorata dall'assenza di lavoro, l'intervista a Chi

  • Facebook Official

Nicole Minetti ha raccontato a Chi, in un’intervista in edicola oggi, di non stare bene. Il problema è il lavoro (dato che sentimentalmente sembra serena, data la storia appena iniziata con il rapper Gué Pequeno), che non c'è, ma soprattutto l'attesa di sentenza per il processo a suo carico che la vede indagata per favoreggiamento della prostituzione minorile nel Rubygate.

"Ho 28 anni e vedo la mia vita rovinata. La mattina mi sveglio e non so che cosa fare. Mi manca avere la testa occupata, mi manca il fatto di potere lavorare”. L'ex consigliere regionale vive come tutti i disoccupati, con le giornate senza impegno e un senso di inutilità, che lei riempie facendo shopping, come abbiamo visto, ma questo non le impedisce di essere amareggiata.

E ipotizza: “Potrei tornare a fare l’igienista dentale”. O anche: ”Mi concedo tempo fino a settembre, poi potrei lasciare l’Italia per sempre”. ”Non è un bel periodo. Per fortuna ho la mia famiglia accanto. Mio padre Antonio è quello a cui mi sorreggo quando impazzisco, mia sorella Angelica la mia confidente".

"La politica? Solo a pensarci mi viene il vomito. Nell’ultimo periodo per me era diventato un massacro quotidiano. Arrivavo in aula e dicevo a me stessa: Vediamo oggi che cosa mi succederà. Ogni mia azione, anche la più stupida, suscitava una reazione. Reazione quasi sempre negativa, che ha scatenato una sorta di odio sociale nei miei confronti, almeno da parte di alcuni”.

In questo forse Nicole ha preso da Gué Pequeno, che, come è noto e come ha ribadito soltanto due giorni fa a commento di uno scatto su Instagram, odia la politica. Riguardo al processo, ha spiegato che "se la legge è uguale per tutti, io verrò assolta”.

Nel corso dell'intervista, parla anche degli interventi di chirurgia estetica cui si è sottoposta: “Ammetto di avere fatto qualche ritocco. Non sono come le mie colleghe politiche o dello spettacolo, che dicono: Io sono come mamma mi ha fatto. Tanto tra noi rifatte ci riconosciamo tutte. E quando la gente per strada mi urla ’a rifattona!, io sorrido”.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017