Excite

Morte Brenda, nel computer trovati video compromettenti

Nel computer di Brenda, il transessuale morto una settimana fa, ci sono 130 Gb di materiale che gli inquirenti stanno analizzando per trovare elementi utili per far luce sulla sua fine e sul caso Marrazzo.

Guarda le foto di Brenda

Il luogo del ritrovamento del cadavere di Brenda

Pare infatti che tra il materiale ci siano anche delle riprese hard effettuate dallo stesso transessuale nel suo monolocale di via di Due Ponti a Roma e che riguarderebbero importanti personalità del mondo della politica e dell'imprenditoria.

Le riprese, sostengono gli inquirenti, sono state realizzate grazie ad una microcamera installata nell'appartamento di Brenda della quale anche l'ex compagno del transessuale, Giorgio T., ha riferito a Novella 2000.

A Roma dovrebbe arrivare a breve anche la madre di Brenda, che potrebbe raccontare gli ultimi giorni di vita del figlio per tentare di ricostruire cosa è accaduto, cosa la famiglia si aspettava da lui e cosa lui aveva promesso alla famiglia lasciata in Brrasile.

Quanto alla famosa lettera inviata da Piero Marrazzo al Papa, non è arrivata alcuna conferma da parte del Vaticano che continua a parlare di questioni private.

E proprio Piero Marrazzo ha presentato alla Regione Lazio un nuovo certificato medico con prognosi di 60 giorni.

Infine per quel che riguarda la morte del pusher Cafasso, trovato cadavere in una stanza di un motel sulla Salaria, la situazione resta ancora invariata.

foto ©Il Salvagente

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017