Excite

Morte Brenda, il notebook ripulito circa 3 mesi fa

Nuova svolta nel caso Brenda: tre mesi fa Brenda chiamò un professionista per ripulire il suo notebook da tutto ciò che di compromettente era stato scaricato sullo stesso.

Guarda le foto di Brenda

Lo avrebbe dichiarato lo stesso "hacker" interrogato ieri a Roma, giornata durante la quale sono iniziate le perizie tecniche sul notebook del transessuale defunto e che dureranno 15 giorni.

Interrogato dai Carabinieri, il ragazzo ha dichiarato di non sapere cosa contenessero i file ma di aver cancellato su richiesta di Brenda parecchio materiale.

Lo stesso ragazzo ha sostenuto di non ricordare con precisione la data del "repulisti" ma pare proprio che i tempi coincidano con il blitz dei Carabinieri nell'appartamento di Natalie.

Nel complesso sarebbero 60.000 i file, tra visibili e cancellati, presenti nel computer di Brenda.

Oltre alla svolta in questo senso, la Procura ha anche deciso di prendere tracce del Dna di tutte le persone che sono entrate in contatto con Brenda la sera prima della morte per verificare che le dichiarazioni rese da queste persone rispondano davvero a realtà.

foto ©Ansa

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017