Excite

Massimo Di Cataldo a Domenica Live: "Anna Laura Millacci mi odia e continua a minacciarmi"

  • Facebook Official

di Margherita Gamba

Poche settimane fa l'attenzione dei media si era concentrata sulla sconvolgente vicenda che vede protagonosti Massimo di Cataldo e l'ex compagna, Anna Laura Millacci, che l'ha accusato di averla brutalmente picchiata. Le percosse sarebbero state talmente violente da procurarle un aborto. Il cantante ha scelto di andare in tv per la prima volta per fare chiarezza sull'accaduto. E ha deciso di raccontarsi nel salotto di Domenica Live.

Anna Laura Millacci picchiata da Massimo Di Cataldo, foto shock

"Son venuto qua perché non ho niente da nascondere, voglio rinfrancare questa mia posizione, ho mantenuto questa indiscrezione perché volevo difendere la figura della madre di mia figlia, non voglio parlare male di lei, le ho voluto bene. Le sono stato vicino in questi anni, trascurando la mia professione", ha raccontato l'artista dopo aver cantato il suo ultimo singolo. Già, ma allora come si spiegano le immagini choc apparse sul profilo Facebook della donna? Sangue, tanto sangue e viso tumefatto. "Se avessi visto quelle foto, avrei pensato anch’io quello che pensavano tutti. Quando le ho viste, ho pensato 'Come è possibile tutto ciò?'. Quelle foto sono artefatte. Sono certo di non aver fatto nulla per ridurla in quel modo". Sebbene ci sia stata una lite, confermata dallo stesso Massimo, non sarebbero venuti alle mani: "I motivi per i quali abbiamo litigato sono importanti. Ho cercato di aiutarla e di difenderla, ho cercato di tenerla lontana da situazioni pericolose per una donna, per una madre e per un’artista. L’ho minacciata, dicendo che avrei potuto prendere dei provvedimenti, sono stato offensivo ma il suo stile di vita non faceva di lei una buona madre. Questo l’ha mandata su tutte le furie e abbiamo litigato. Non le ho assolutamente messo le mani addosso. Sono andato via di casa e sono andato in albergo. L’ultima immagine di lei che avevo era intatta, nessun segno sul viso. Io non le ho fatto alcun male".

Ma tra le accuse, che Massimo ha bollato come "diffamazione", ci sarebbe anche la colpa di averle causato anche un aborto: "E' una cosa terrificante, e mi ha fatto stare malissimo. Non capisco questa cattiveria. Io sono contrario a ogni forma di violenza". A dare concretezza alle parole di Di Cataldo, ci sono alcuni testimoni secondo cui Laura "sarebbe stata avvista il giorno stesso della presunta aggressione ad una festa, in ottime condizioni, sorridente e si è anche divertita. Lei dice che sono Dr. Jekyll e Mr. Hide? Potrei dire lo stesso di lei ma non lo faccio".

Un giorno, racconta, "dovevo andare a prendere la bambina ma la governante non c’era. E’ scesa lei a portarmela. Quando l’ho incontrata, è venuta con un batuffolo di ovatta sulle labbra sanguinanti. Ho avuto l’impressione che in qualche modo lei volesse addebitarmi quella situazione. Mi sono preoccupato che magari lì ci potesse essere qualche testimone pronto a dire che l’avessi picchiata o dato uno schiaffo. Magari lei stessa avrebbe potuto dirlo. Lei sta cercando dei pretesti e delle prove per avvalorare quello che ha fatto".

Jorgelina Borda Amezaga, la prima moglie di Massimo Di Cataldo

Nonostante ci siano stati già diversi colpi di scena davanti alle telecamere, i due sono ancora molto lontani dal raggiungere un equilibrio. "In questo momento ci scambiamo dei messaggini e mi dice che vuole distruggermi e che vuole rovinarmi. Mi odia. Questa situazione mi sta facendo spaventare. Mi dispiace per quello che è successo. Nonostante tutto, non sono contro di lei. E’ normale avere delle discussioni ma non si può calcare l’ondata della violenza sulle donne per far passare per mostro una persona che sta cercando di difendere. Non sono stato mai una persona violenta. Questa vicenda mi ha distrutto. Voglio solo cercare il modo per fare pace".

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017