Excite

Luca Argentero e Myriam Catania: "Mai più di due giorni senza litigi violenti"

  • Gossipblog

Non molto tempo fa tutti i giornali e siti di gossip, parlavano di crisi vera tra Luca Argentero e Myriam Catania. I due attori sposati dal 2009 avevano smentito e dichiarato che non si sarebbero lasciati. A riparlare del suo rapporto turbolento con la moglie è lo stesso Argentero che in un'intervista a Vanity Fair ripercorre i suoi trentacinque anni parlando della famiglia, la carriera e Myriam la donna che ha sposato.

Myriam Catania: "Che fatica stare con un sex symbol"

Partendo dalla sua famiglia, Luca spiega di aver avuto una bella infanzia: "I miei genitori sono tipi tranquilli. Mia madre ha scelto di stare a casa per seguirci, a me e a mia sorella non sono mai mancati amore né autostima. In tanti anni di matrimonio, non li abbiamo mai visti litigare. Ancora adesso, prima che mio padre salga in macchina, lei lo saluta con un bacino". Un modello quindi difficile da imitare a cui Luca però non rinuncia: "Voglio provarci: vorrei tanto essere come loro". Anche se le cose non sono così semplici come appaiono, infatti ammette: "Invece io e Myriam litighiamo tantissimo, da sempre. Non ricordo di avere passato un periodo più lungo di un weekend senza una discussione violenta".

Il motivo che porta a questi scontri Luca crede di conoscerlo: "Abbiamo caratteri perennemente in frizione. Io non ho idea di che cosa voglia dire svegliarsi di malumore, anche se ho davanti una giornata faticosa o delle preoccupazioni. Lei invece tende a essere negativa e depressa, forse ha insicurezze che si porta dietro dall’infanzia, i suoi si sono separati quando era ancora piccola. Ma è una donna intelligente e ha tutti gli strumenti per superare certe paure da sola. Del resto viviamo una situazione invidiabile, abbiamo entrambi un lavoro, la casa: lamentarsi sarebbe poco rispettoso".

Luca Argentero, lo stile dal Gf ad oggi: foto

E per quanto riguarda l'idea di avere dei figli, Argentero ammette che ricorrerebbe anche alla fecondazione assistita se ce ne fosse bisogno: "Certo. Tra l’altro il papà di Myriam è primario di ginecologia, specializzato proprio in fecondazione in vitro. In effetti è un po’ di tempo che proviamo, ma purtroppo siamo spesso distanti per ragioni di lavoro. Comunque non siamo ancora arrivati al punto di fare cose come: amore corri che è l’ora giusta, ho misurato la temperatura, facciamolo a gambe in su".

Sulla questione "tradimento" Luca sembra sereno: "Mi fido molto. Anche perché siamo talmente sotto i riflettori che, per farmi le corna, dovresti essere un po’ stronza. È quello che dico a lei quando le vengono le crisi di gelosia". E sulla paura che il suo matrimonio finisca risponde: "Ce l’ho sempre. Sarebbe tremendo pensare di non vincere quella scommessa: è l’investimento più grande".

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017