Excite

La Repubblica ricostruisce la vita di Patrizia D'Addario

Dopo le scottanti rivelazioni fatte al quotidiano Il Corriere della Sera da Patrizia D'Addario, il quotidiano La Repubblica ha ricostruito la vita di questa donna. A quanto pare parte di ciò che la D'Addario ha riferito a Il Corriere della Sera era già stato raccontato a un amico circa due mesi fa. La donna gli avrebbe detto: "Lo sai che sono stata a casa di Berlusconi con un'amica modella?".

Guarda le immagini di Patrizia D'Addario

Ripercorrendo la vita di questa donna il quotidiano diretto da Ezio Mauro ha scoperto che a 14 anni la D'Addario, nata il 17 febbraio del 1967 a Bari, ha deciso di lasciare la sua famiglia per seguire un uomo e una sua grande passione, la magia. Ai suoi amici la donna ha raccontato di aver lavorato con David Copperfield e il mago Alexander.

Guarda le foto sexy del calendario di Patrizia D'Addario

All'età di 31 anni la D'Addario ha messo al mondo una bambina, il padre è un imprenditore con il quale, però, la relazione è durata poco. La donna poi ha avuto una storia con un uomo che fa il movimento terra nei cantieri edili, ma a quanto pare non solo. La D'Addario lo ha denunciato, lo ha fatto arrestare e condannare per sfruttamento della prostituzione.

Subito dopo la donna ha cominciato a frequentare un giro particolare. La gente ha cominciato a parlare di lei come di una escort e spesso la si è vista al "Gorgeous", locale notturno il cui proprietario, Roberto Trione, è amico personale di Raffaele Fitto. La D'Addario è apparsa su Telenorba, poi si è proposta a Tele Bari e ha raccontato agli amici di aver girato degli spot per la Coca Cola. La donna si è anche scelta un nome d'arte, Patrizia Brummel. Con questo nome è apparsa in un calendario e nei book fotografici cha ha realizzato.

La D'Addario ha presentato poi una serata benefica del 2006 sul palco di villa Romanizzi Carducci e per un certo periodo è risultata socia amministratrice della "Stadium Pictures", società in nome collettivo che ha come ragione sociale "Produzioni cinematografiche e video", messa in liquidazione e cancellata dal registro delle imprese il 28 aprile del 2000.

Secondo quanto riportato da La Repubblica il fatto che la D'Addario abbia detto di avere le prove dei suoi incontri a palazzo Grazioli non deve sorprendere, perché la donna sembra annotare tutto nei minimi dettagli, la sua è quasi un'ossessione maniacale. Lo confermano dalla Questura. Quando nel 2007 è stato trovato il cadavere di Marisa Scopece, una prostituta amica della D'Addario, lei si è recata dal magistrato con quattro pagine di appunti manoscritti nei quali erano ricostruiti gli ultimi giorni della ragazza.

E a proposito del registratore che la donna ha detto di aver portato con sé durante i suoi incontri con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, una fonte della Questura ha detto: "Quello era il sistema che usava. Documentava tutto. Sempre. Qualcuno sostiene girasse con una piccola telecamera nella borsa. Anche quando, e accadeva spesso, veniva per denunciare soprusi di cui sarebbe stata vittima. L'ultima volta, il 15 maggio, per uno strano furto in casa".

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017