Excite

La De Filippi ha rubato per pagare le multe

Nessuno se lo sarebbe mai aspettato, proprio da lei, la saggia e pacata Maria De Filippi, eppure, da giovanissima, la regina di casa Mediaset non era proprio quel che si suol dire uno 'stinco di santo'. Lo ammette lei stessa, in un'intervista al settimanale 'Chi', dove racconta che una volta rubò in casa sua un pezzo d'argenteria e lo portò dal gioielliere per rivenderlo e procurarsi i soldi per pagare delle multe.

"Da ragazza con la Vespa prendevo una marea di multe, tanto che alla fine potevano arrivare a casa, da un momento all'altro, i vigili per il pignoramento" spiega la De Filippi, tant'è che decise di ricorrere ai beni casalinghi per scongiurare il dramma, ma quando la mamma se ne accorse, la giovane Maria non riuscì a trattenersi dal confessare la malefatta. A quel punto arrivò implacabile la punizione esemplare del papà: "Mio padre mi ha portato davanti alla gioielleria e mi ha fatto entrare con lui per dire: 'Ho rubato questo pezzo da casa per pagare le multe e ora siamo venuti qui per riprenderlo'. Una figura di m… colossale, me la ricorderò finché campo”.

Dalle 'ragazzate' ai primi amori, Maria De Filippi si lascia poi andare a confidenze romantiche e racconta anche del suo primo bacio: "È capitato a Pavia, l'ho dato a un ragazzo che si chiama Paolo Marconi, ancora me lo ricordo perché aveva un motorino Ciao e io avevo dei jeans che si chiamavano Clipper: erano orrendi, scomodi, aderenti, con una fascetta rossa sulle tasche, facevo la terza media. Questo bacio ce lo scambiammo su un prato lungo il Ticino. Era un posto vicino a una caserma e vicino a un ponte della ferrovia, la caserma era quella dove faceva il militare Gianni Morandi".

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017