Excite

Justin Bieber in tour in America Latina tra graffiti e prostitute

  • Instagram e Pagesix

di Silvia Tozzi

Paparazzato lo avrebbero parparazzato, solo che era coperto da un lenzuolo. Justin Bieber sarebbe stato fotografato mentre lasciava un bordello brasiliano a Rio, dove è per il suo tour mondiale. Ma era lui? Le immagini lo ritraggono di spalle, o visto di sfuggita in auto, o, appunto, sotto un lenzuolo. E' vero però che sul polso il giovane fotografato ha un tatuaggio che sembra quello del cantante canadese, e che ha le sue scarpe firmate, ed è altrettanto vero che non succede immaginiamo ogni giorno che i clienti escano dalle case di piacere brasiliane coperti da lenzuoli e scortati da body guard corpulenti e gorilleschi.

I tatuaggi di Justin Bieber

Il locale si chiama Centaurus, un bordello molto popolare di Rio (dove le case di piacere sono illegali, ma non la prostituzione), e Justin ci avrebbe trascorso tre ore, insieme ad un amico. Le guardie del corpo erano all'erta, armate persino di acqua da spruzzare sulle macchine fotografiche. Justin avrebbe poi chiesto che due ragazze del bordello - arrivate su un'altra auto – si recassero nel suo hotel, il Copacabana Palace. Hotel che poi lo ha cacciato per motivi non noti. A quanto pare Bieber credeva che il Centaurus fosse un club privato.

Foto di Justin Bieber

L'attenzione su Bieber e le prostitute era già alta da un po', dato che una prostituta panamense ha raccontato che Justin le ha offerto 500 dollari per fare del sesso in hotel con lui dopo aver fumato (lui ha smentito su Twitter). Ormai la fama di Justin è più grande di lui: prostitute, tatuaggi, si dice usi droghe, è persino un mediocre graffitaro (ha tappezzato i muri della città di Quito, in Ecuador, con diversi graffiti, immortalandosi su Instagram e su Twitter, come se non sapesse di stare autodenunciandosi per un reato). Tra i vari disegni fatti a Quito, campeggia imponente un enorme animale, a cui è stata aggiunta la scritta “RIP Pac”. In tanti si sono chiesti se il messaggio fosse riferito a Tupac Shakur, oppure al criceto di Justin, Pac, che era comunque un omaggio al rapper americano. Una delle foto caricate mostra Justin all’opera in una strada di Quito mentre dietro di lui è in arrivo una volante della polizia. Chissà come è andata a finire.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017