Excite

I regali prêt-à-porter di Silvio Berlusconi

Altra intervista, altra versione, altri particolari sulla ormai infinita vicenda del party di Noemi Letizia. Questa volta a parlare è Niccolò Ghedini, avvocato di Silvio Berlusconi, che svela al 'Corriere' la curiosa abitudine del premier di acquistare regali in anticipo, per poi estrarli dal prezioso baule di Arcore e stupire, alla giusta occasione, i fortunati ricevitori.

Le foto di Silvio Berlusconi alla festa di Noemi Letizia

"Il Natale scorso la Damiani è arrivata ad Arcore con tutto il campionario. Una roba meravigliosa. E Berlusconi si è messo lì, paziente ad ordinare: trenta collanine, venti ciondoli, quaranta bracciali..." ha raccontato Niccolò Ghedini, precisando "Berlusconi è fatto così. Gli piace stupire, sorprendere e gratificare con i suoi regali. Ma intendiamoci: ha pronte anche le confezioni delle cravatte di Marinella, divise in sei cravatte per pacchetto".

Ma certo! Ecco spiegato che cosa ci faceva nella tasca del premier il collier in oro rosa e diamanti da 6.000,00 euro, la sera che Berlusconi si è recato a Napoli e poi, per caso, alla festa di Noemi Letizia. Si perché secondo Niccolò Ghedini, il presidente avrebbe deciso all'ultimo minuto di andare al party della sua pupilla. "Quanto polverone su questo episodio: Berlusconi è semplicemente fatto così. Va alle feste ed è irrefrenabile. Decide le cose all'improvviso". Per fortuna poi, che dal baule delle meraviglie di Arcore, papi Silvio aveva estratto un pezzo della collezione Damiani 'Sophia Loren' e non una confezione di cravatte Marinella... E si, Noemi è proprio una ragazza casualmente fortunata!

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017