Excite

Hunziker-Ramazzotti, primo round in tribunale

Le immagini

E' durata tre ore l'udienza davanti al giudice civile, Alda Vanoni.
Tre ore che hanno segnato l'inizio della guerra giudiziaria in atto fra Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker per l'affidamento della figlia Aurora.

Al Tribunale di Milano i due artisti sono apparsi abbastanza sereni e determinati.
In vena di battute lui, pià seria lei, tutta intenta a ripassare le motivazioni studiate con il suo avvocato.
"Non è certo Gardaland", ha detto Michelle ai cronisti che l'aspettavano. "Siamo qui per raccontare la nostra verità e difenderci".
Eros, invece, quasi nascosto nel nugolo di guardie del corpo che lo recintavano, ha scherzato con i giornalisti: "Siete tutti in arresto".
Durante l'udienza Ramazzotti ha messo in polemizzato davanti al giudice sulle relazioni di Michelle prima con il figlio della maga Barghella poi con l'ex amico della stessa veggente che avrebbero qualcosa di poco rassicurante per la crescita della piccola Aurora.
Lei, invece, ha richiesto il rigetto della domanda di affidamento.
I magistrati si sono riservati di decidere depositando il provvedimento nei prossimi giorni sempre che non ritengano in camera di consiglio di chiedere l'acquisizione di ulteriori prove.
All'uscita dall'Aula i due non hanno rilasciato dichiarazioni. Eros si è allontanato staccando anche il suo legale, Michelle, invece, è apparsa piuttosto scura in volto.

In rete:
- Le immagini dei due in tribunale
Michelle su Excite
Tutti i dischi di Eros Ramazzotti
 

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017