Excite

Guido Bertolaso: 'Basta fango'. Ma le intercettazioni svelano nuovi dettagli

Attraverso una lettera il capo della Protezione Civile Guido Bertolaso ha risposto alle dieci domande postegli ieri da Eugenio Scalfari nell'editoriale sul quotidiano La Repubblica. Chiara la posizione di Bertolaso: 'Sono un servitore dello Stato' e 'Dico basta a questo fango'.

E nel frattempo, durante il fine settimana, la vicenda che vede implicato Bertolaso si è arricchita di nuovi particolari. Il segretario Pd Pier Luigi Bersani sabato ha affermato di augurarsi che il capo della Protezione Civile 'capisca da solo' che si deve dimettere, 'sennò bisognerà chiedere che lo faccia'.

Hanno poi parlato alcune dipendenti dell'ormai noto centro sportivo di Roma, il Salaria Sport Village, che hanno affermato: 'Bertolaso? Certo che veniva, era un socio come tutti gli altri. Arrivava qui con la scorta che lo accompagnava dentro. Veniva a fare fisioterapia e faceva anche altri sport'. Le ragazze hanno poi aggiunto: 'Se abbiamo sentito pettegolezzi da spogliatoio? Veramente no. Qui ci sono bravissime massaggiatrici, come Francesca che ora è in ospedale'. E insieme a Francesca, la massaggiatrice nota per essere stata nominata da Bertolaso nel corso di una delle telefonate intercettata, c'è anche Regina Profeta, la quale lavora nell'organizzazione delle feste del centro, e che secondo l'accusa avrebbe procurato una prostituta, tale Monica, per un incontro con Bertolaso.

A proposito di Regina una delle dipendenti del centro sportivo ha detto: 'Di lei si da un'immagine che non corrisponde alla sua identità. E' una persona serissima che organizza le serate di salsa. Ci partecipano 400-600 persone, di tutte le età, dai venti anche agli ottanta anni. Pensi che gli istruttori sono per lo più uomini, e mica ragazzi... Istruttori di danza, che nella bellissima sala con il parquet animano i balli di gruppo'.

Intervistata da Il Corriere della Sera dal letto di ospedale, dove si trova in seguito a un intervento all'ernia del disco, Francesca ha affermato: 'Questa storia, falsa, mi ha distrutto. Ma voglio reagire, voglio che mi venga restituita al più presto la dignità'. E al quotidiano ha poi raccontato: 'Guido Bertolaso cercava proprio me perché sono specializzata in 15 diversi tipi di massaggio. Insomma, ho studiato parecchio per fare questo lavoro, sono diplomata in scuole riconosciute dalla Regione. Il dottore soffre da tempo per una contrazione delle vertebre della colonna ed è afflitto anche dalla cervicale. Sono questi i massaggi che mi chiedeva. Solo questi...'.

Ma chi è questa Francesca? Come si legge sul quotidiano è una donna di 42 anni, sposata, non è appariscente e che nella vita fa la fisioterapista, il mestiere per cui ha studiato'. Al Salaria Sport Village lavora però un'altra Francesca, ha 36 anni, abita con i genitori a Fonte Nuova ed è specializzata nel massaggio ayurvedico. Secondo quanto riportato dal quotidiano questa seconda Francesca ha affermato: 'Faccio io i massaggi alla moglie di Bertolaso, l'architetto Gloria Piermarini. Ora voi potete pensare che un uomo porti sua moglie a fare i massaggi nel centro benessere dove lui se ne va per altri scopi?'.

Ma le carte dell'inchiesta fiorentina svelano tutta un'altra verità. Come si legge su Il Corriere della Sera', attraverso le intercettazioni telefoniche del 14 dicembre 2008 è stato ricostruito l'incontro tra Bertolaso e Monica. La conversazioni intercettate tra Bertolaso, il gestore del centro relax Simone Rossetti e il factotum del centro, Stefano, sembrano piuttosto esplicite. Rossetti a Stefano: 'Senti hanno lasciato acceso il benessere... c'hai fatto caso? Perfetto, verifica che sono andati via tutti quelli del centro estetico. Senti mi verifichi un attimo se c'abbiamo un bikini tipo brasiliano un po' stretto... per questa? Lì al magazzino'. E ancora, finito l'incontro, Rossetti a Stefano: 'Allora bisogna andare a sistemare il centro benessere, che ci sta lo spumante in giro e tutto quanto e questa è già pronta che deve andare via... intanto leva quello lì... e giusto la bottiglia, il doppio calice. Butta tutto. Fra quanto lo posso mandare giù quello della sicurezza?'.

 (foto © LaPresse)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2022