Excite

Giovanni Cottone a Valeria Marini: "Nel nostro matrimonio c'era un altro e mi devi ancora tanti soldi"

  • GettyImages

di Laura Abbate

Prosegue la querelle Cottone-Marini. Suvvia, tutti ci siamo appassionati ormai e i protagonisti non ci fanno perdere alcun dettaglio. Una telenovela? Mah, di inventato qualcosa deve esserci, ma pure un briciolo di verità. Dunque, da oggi la chiameremo realnovela! L'imprenditore siciliano ha confessato a Diva e Donna, oggi in edicola, che a rompere l'unione del matrimonio sarebbe stata la presenza di un altro uomo. Poi precisa: "Mi deve un sacco di soldi".

Ricapitoliamo molto brevemente, per chi non avesse seguito tutta l'intricata vicenda. Valeria Marini e Giovanni Cottone si lasciano, e chiedono l'annullamento alla Sacra Rota. Lei dice che il loro matrimonio non è mai stato consumato e che lui trattava male sua madre. Lui risponde che hanno consumato eccome, e che a rompere il vincolo sacro è stata la presenza di un terzo incomodo. Aggiunge inoltre che tra i due ci saebbero alcune questioni economiche in sospeso. Cottone avrebbe prestato alla Marini un ingente somma di denaro che lei non gli avrebbe restituito.

Divorizio Valeria Marini-Giovanni Cottone: matrimonio non consumato, lui trattava male la suocera

"Lei continua a dire che questo Antonio Brosio è un amico speciale da tanto tempo. Io per sette anni non l'ho mai visto, non sapevo della sua esistenza e non era tra i 700 invitati del matrimonio. Ho saputo di questa persona dalle foto su Diva e Donna" spiega Cottone nell'intervista rilasciata a Giorgio Michieletto. Prosegue ironico: "Ho letto anche che ora Valeria dice di non sentirsi bene e di non reggersi più in piedi: forse più che l'amico fa l'infermiere (ndr, ride)".

Qualche passaggio prima, Cottone spiega al giornalista del settimanale targato Cairo: "Lei ha iniziato a parlare di me in modo davvero cattivo, acido quando le sono piombate addosso intimazioni di pagamento, atti giudiziari fatti dai miei legali. E' stata toccata nel vivo: sui soldi". Precisa ancora: "Mi sono stufato di sentir dire che lei è creditrice, è ampiamnete debitrice nei miei confonti e nei confronti delle mie società. Abbiamo un intreccio di società e contratti, situazioni anche precedenti al matrimonio che ora vanno gestite e regolarizzate. Le ho fatto anche un prestito per comprare un immobile...Mai restituito!".

Conclude infine facendo accenno alla sua frequentazione con Davi Samvis. "E' una bella persona, una ragazza molto carina ed educata: per ora siamo amici, poi può darsi che sbocci qualcosa".

Se tra Cottone e la Samvis e tra la Marini e Brosio sono rose, fioriranno. Ma per favore, rendeteci partecipi del lieto evento. Noi si sa, abbiamo il pollice verde. O rosa?

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017