Excite

Francesca Neri: 'E se sposarsi portasse sfortuna?'

Francesca Neri sta riscuotendo un grande successo con il nuovo film di Pupi Avati, ‘Una sconfinata giovinezza’, in cui interpreta la moglie di un uomo – ovvero Fabrizio Bentivoglio – malato di Alzheimer. E, con questa pellicola, si è confermata attrice dotata non solo di talento, ma anche di estrema sensibilità.

Guarda le foto di presentazione di 'Una sconfinata giovinezza'

Attrice. Ma prima di tutto donna. Donna costantemente innamorata del suo compagno Claudio Amendola. La loro storia va avanti da molto tempo, hanno avuto un figlio (Rocco) e superato un lungo periodo di crisi. Che li ha resi più forti.

Oggi Claudio Amendola e Francesca Neri formano una delle coppie più solide nel mondo del cinema italiano. Da anni ci si chiede quando convoleranno a nozze, da anni loro glissano. In un’intervista al settimanale ‘Vero’, la bella attrice questa volta si sbilancia un po’: ‘Sono d’accordo, prima o poi toccherà farle queste carte per regolarizzare il nostro rapporto. Ma quando troveremo il tempo e in Comune assolutamente, per una pura formalità’.

Quindi la loro titubanza è dovuta ai troppi impegni e al poco ‘entusiasmo’ dinanzi a una simile istituzione? C’è un’altra causa: ‘Io – spiega Francesca - mi chiedo: e se sposarsi ci portasse male? Che ne so, potrebbe anche succedere’. Scaramanzia, ecco cos’è. Timore che qualcosa possa turbare un equilibrio trovato senza troppe strategie? Perché quando le chiedono quale sia il loro segreto, Francesca risponde: ‘Non so. Già è difficile stare con se stessi, figuratevi con un altro! L’amore è fatto di piaceri, ma anche di sacrifici e, fino a quando questi non pesano, si va avanti. Ma devi anche saper lasciare libero il partner di essere quello che è, senza bisogno di cambiario per forza’.

 (foto © LaPresse)

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017