Excite

Fabrizio Corona in carcere, secondo una guardia ha tanti nemici

  • GettyImages

di Laura Abbate

La querelle giudiziaria di Fabrizio Corona continua a tenere banco. L'ex re dei paparazzi sembrava essere a un passo dalla concessione della grazia da parte del Presidente della Repubblica. In tanti, famosi e non, si sono mossi per chiedere alla più alta carica dello Stato la straordinaria disposizione che aprirebbe a Corona i cancelli del carcere di Opera. Niente da fare. E' di pochi giorni fa la notizia di un inasprimento della pena. Il giudice del Tribunale di Lanciano ha infatti condannato l'ex fotografo a un anno e cinque mesi che fanno a sommarsi ai sette anni e tre mesi precedenti, per un totale di otto anni e otto mesi. Un fulmine a ciel sereno che certamente non fa bene alle condizioni di salute di Fabrizio, fortemente provato dalle diffoltà del regime carcerario. Sulle pagine di EvaTremila una guardia carceraria (che vuole rimanere anonima) avrebbe spiegato il perché di tutta questo accanimento.

La mamam di Fabrizio Corona: "E' depresso, gli serve la grazia"

Stando a quanto riportato dal settimanale, il poliziotto avrebbe raccontato che Fabrizio Corona avrebbe tanti nemici, dentro e fuori dal carcere. A incentivare l'astio nei suoi confronti sarebbe stato lui stesso che nei primi mesi di carcere avrebbe avuto un atteggiamento spavaldo e menefreghista. "Le vere inimicizie" scrive EvaTremila "Corona se le sarebbe fatte quando si parlò di una mazzetta data ad alcuni poliziotti in cambio di una macchina fotografica per riprendersi in cella. In quel caso scoppiò un vero putiferio". Si legge ancora sulle colonne del settimanale diretto da Roberta Damiata: "Il Poliziotto sostiene che il re del gossip si sia tagliato le gambe da solo con questo atteggiamento da sbruffone, per questo è odiato da molti".

Qualcuno però parla di complotto architettato ai danni di Corona. Si vocifera che avrebbe fatto un torto a qualcuno di potente che non glielo avrebbe ancora perdonato. A prescindere da tutto, dalle tesi complottistiche e da quelle sostenute dal poliziotto, è almeno sorprendente che in un Paese come l'Italia dove alcuni assassini sono in giro a piede libero, ci sia un fotografo, ok arrogante e supponente, dietro le sbarre. Non è un santo, nè un esempio da seguire, ma è comunque una persona.

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017