Excite

Cecchi Gori contro Rita Rusic: "L'attico è mio", e tenta di buttare giù la porta a spallate

  • Web

Ce lo vedete voi, Vittorio Cecchi Gori mentre tenta di buttare giù la porta a spallate di uno splendido attico situato a Roma, nel uartiere Monte Mario? Forse no o forse sì, considerato il carattere fumantino dell'ex produttore cinematografico e fu presidente della Fiorentina. Eppure è proprio quel che è successo. Il buon Vittorio ha cercato di risolvere in una maniera sui generis la questione relativa ad una proprietà contesa con l'ex moglie di Rita Rusic.

Vittorio Cecchi Gori, condanna a 7 anni per bancarotta

E non sappiamo come avrà reagito il nipote di Rita Rusic, che in quel momento occupava l'appartamento. Ma il Vittorio furioso è stato fermato dall'intervento di una pattuglia di agenti , un avvocato ed un fabbro. Tutti insieme, appassionatamente, hanno sfondato la porta, sostituito la serratura.

In seguito, sono state consegnate tre copie delle chiavi a Vittorio Cecchi Gori e due a Lierca Rusic, sorella di Rita. Come se il numero di chiavi a disposizione facesse molta differenza. Ma tant'è.

La lussuosa casa, immersa nel verde di Roma, è al centro di una diatriba tra Cecchi Gori e la Rusic dal 1999, l'anno della separazione tra i due. L'abitazione, da allora è rimasta in usufrutto a lei, con Vittorio che non ha mai digerito la cosa, fino al clamoroso sfogo.

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017