Excite

Berlusconi contro L'Unità per le battute della Littizzetto

Dopo aver querelato Repubblica, Silvio Berlusconi ha deciso di citare in giudizio anche il quotidiano L'Unità, chiedendo un risarcimento danni pari a due milioni di euro.

"Il capo del governo", ha scritto la direzione del quotidiano, "chiede la condanna a una pena pecuniaria di 200.000 euro ciascuna per il direttore responsabile Concita De Gregorio, per le giornalista Natalia Lombardo e Federica Fantozzi, per l'opinionista Maria Novella Oppo e per la scrittrice Silvia Ballestra".

A essere contestati sono i servizi e gli editoriali pubblicati sui numeri dell'Unità del 13 luglio e del 6 agosto.

Tra le tematiche considerate dai legali di Silvio Berlusconi diffamatorie, anche "la citazione di battute di Luciana Littizzetto a proposito dell'utilizzo, da parte del premier, di speciali accorgimenti contro l'impotenza sessuale".

Il legale di Berlusconi, Fabio Lepri, sostiene si tratti di "affermazioni false e lesive dell'onore" del premier del quale"hanno leso anche l'identità personale presentando l'on. Berlusconi come soggetto che di certo non è, ossia come una persona con problemi di erezione".

Nel pomeriggio di ieri L'Unità ha commentato la decisione del premier sostenendo che "le argomentazioni contenute nei due atti di citazione sono formalmente dirette a dimostrare che l'Unità ha colpito la reputazione di Berlusconi, ma nella sostanza delineano un illecito non previsto dal nostro ordinamento, quello di lesa maestà".

A sostegno dei giornali querelati e della libertà di stampa, la Fnsi ha indetto una manifestazione nazionale in programma sabato 19 settembre a Roma.

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017