Excite

Berlusconi, addio alle olgettine con una lettera: "Vi voglio bene, ma sono sotto attacco della Magistratura"

  • Getty Images

Silvio Berlusconi ha detto addio alle cosiddette 'olgettine', ovvero le ragazze che lo tenevano compagnia durante le 'cene eleganti' organizzate nella sua villa di Arcore ed alle quali, secondo i magistrati, avrebbe elargito complessivamente 2 milioni di euro nel giro di quattro anni.

Il fondatore di Forza Italia ha inviato a ciascuna delle ragazze una lettera il cui senso può essere racchiuso in poche parole: E' stato bello finché è durato, ma ora i tempi son cambiati...

Ruby Ter, Berlusconi assolto

La lettera, spedita a ciascuna delle 20 ragazze coinvolte nell'inchiesta, reca la data del 29 dicembre 2013 ed inizia così: "Cara, sarai venuto a conoscenza che da alcune settimane sono state depositate le motivazioni relative agli incredibili processi sulle cene in casa mia. Inutile dirti che non c'è nessun riguardo per te e per gli altri ospiti delle nostre cene e che continua su di noi l'ignobile denigrazione che tutti abbiamo assurdamente dovuto subire".

Nel corso della missiva, non mancano gli attacchi alle toghe. Berlusconi si sente preso di mira da magistrati che strumentalizzano la giustizia, facendone un uso politico.

L'ex Presidente del Consiglio ha scritto che ha elargito aiuti "seguendo l'impulso della mia coscienza", con l'intenzione di lenire il trauma che l'inchiesta ha provocato alle ragazze. Filantropia, sostiene Berlusconi, che è stata oggetto di continue strumentalizzazioni.

"I miei legali, pur comprendendo la generosità e l'altruismo della mia iniziativa mi invitano con assoluta determinazione, a non continuare con il sostegno economico mensile, perchè si potrebbe attribuire al mio aiuto e alla mia accettazione una finalità diversa da quella reale. Per queste ragioni sono obbligato a sospendere da gennaio ogni mio contributo...Mi spiace, mi spiace tanto. Spero, a processo finito, di poterti rivedere e riabbracciare. Ti voglio bene. Silvio".

Tanto scriveva Silvio Berlusconi 15 mesi fa. Chissà se dopo l'assoluzione incassata una settimana fa in Cassazione è cambiato qualcosa. L'ex Premier è uscito indenne dal 'Processo Ruby' che lo vedeva imputato di concussione per induzione e prostituzione minorile, reati per i quali era stato condannato in primo grado a 7 anni, sentenza cancellata in Appello l'8 luglio scorso e confermata dalla Suprema Corte.

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017