Excite

Aggressione a Berlusconi: nessuna solidarietà da Veronica Lario

Lo shock per l'aggressione subita dal Premier Silvio Berlusconi, la soliderietà per un uomo rimasto vittima di un atto spregevole e che, prima ancora di essere un politico, è per l'appunto, soprattutto, un uomo, ha smosso e commosso l'animo di molti, amici e 'rivali' di sempre, ma non della madre dei suoi figli: Veronica Lario.

Le foto dell'aggressione al Premier Silvio Berlusconi

Nessun avvicinamento o parola di conforto da parte della moglie del Presidente, pronta alla battaglia per il divorzio e ferma immobile nella sua fredda lontanza. Di Veronica Lario si dice che abbia chiamato lo staff medico del San Raffaele per informazioni di rito sulla salute del marito, ma che non abbia chiesto di parlare con lui. E per un Berlusconi già dolorante ed abbattutto per il tanto odio nei suoi confronti, trasformato in insana violenza, questo è un altro brutto colpo: "E' la cosa che fa più male, sono sempre il padre dei suoi figli..."

Tanti invece i riavvicinamenti e le manifestazioni d'affetto. Come l'abbraccio e la commozione di Gianfraco Fini. L'amico ritrovato. O la visita di Pierluigi Bersani, che cerca di sdrammatizzare la situazione, dimenticando per un attimo l'antagonismo dei reciproci ruoli. Perfino l'escort Patrizia D'Addario ha espresso la sua solidarietà nei confronti di Berlusconi, rimandando a data imprecisata la presentazione del suo libro-scandalo "Gradisca Presidente". Tutti tranne Veronica Lario, il cui pesantissimo silenzio è stato decisamente lacerante, forse quanto quella nefasta statuetta del Duomo di Milano.

gossip.excite.it fa parte del Canale Blogo Donna - Excite Network Copyright ©1995 - 2017